Skip to Content

e
Sua Storia
vai

1885

Nasce Don Pietro

Il 22 Gennaio 1885 nasce il nostro maestro e fondatore
Pietro Arturo Streglio in Via della Consolata nº 5 a Torino

1896

Apprendista d'artigiano

Il giovane Pietro comincia a lavorare nel mondo della cioccolata alla tenera età di 11 anni come apprendista di un artigiano che confeziona figure con zucchero e uova di Pasqua

1924

Streglio ed il suo laboratorio

Gli anni trascorsi lavorando in laboratori specializzati nella produzione di cioccolato e dolci, gli conferiscono una profonda conoscenza dell'arte cioccolatiera

Con tutte le sue esperienze e ambizioni, nel 1924 fonda la Società Streglio in un piccolo stabilimento-laboratorio in Via Principi d'Acaja 51 a Torino, con l'obbiettivo di creare cioccolato e dolci di alta qualità

1930

Slogan di famiglia

Grazie ad una politica orientata, al miglioramento continuo della qualità, la Streglio conquistò un meritato prestigio e la frase

Per mia bontà fó strada e vinco


coniata dal suo fondatore, viene utilizzata come marchio di garanzia della ditta e venne depositata

1937

S'intravede aria di guerra

La Seconda Guerra Mondiale provoca gravi danni all'attività della fabbrica che, dal 1943 al 1945, trasferisce lo stabilimento in Via Caprie in seguito ai bombardamenti


L'attività riprende a pieno regime solo nel 1948

1970

Il maestro ci lascia

Il nostro fondatore Pietro Arturo Streglio muore a 85 anni, dopo una vita dedicata al lavoro

1885-1970

1974

Ci uniamo ad un'altra famiglia

La Società è acquistata dalla Famiglia Pernigotti

Nel 1976 i nuovi propietari, iniziano un rilancio del Marchio Streglio, inaugurando un nuovo stabilimento produttivo a None - Torino, con 11.000 m², dove si realizza il ciclo completo, della lavorazione del cioccolato, partendo dalle fave di cacao

1978

Le nostre gelatine di frutta

Nel 1978, la Streglio, fù la prima ad introdurre le prestigiose Geleès di Frutta sul mercato Italiano le quali, ancora oggi, continuano ad essere prodotte usando le nostre ricette originali


Nella stesso periodo viene introdotta la Linea Laboratorio per gli specializzati del settore dolciario

1992

Futuro incerto

Alla fine del 1992, il gruppo Pernigotti si divide e Streglio passa di proprietà alla Sig.ra Lorella Comi che, nel settembre del 2000, vende la Società al Gruppo Parmalat, la quale riposiziona la Streglio nella Alta Gamma, anche grazie al lancio sul mercato della prestigiosa

Linea Maximum (Original Cacao - Cru e specialità)


In seguito a gravi problemi finanziari, alla fine del anno 2003 il gruppo Parmalat fallisce

2005

La famiglia Borsci

La Ditta viene acquistata dalla Famiglia Borsci, famosa per i suoi liquori

2013

Nuova rotta

Un nuovo imprenditore italiano acquista la Streglio, Luigi Gatta proprietario del gruppo Amadini, con la missione di continuare la lavorazione del cioccolato e dolci di alta qualità

Stesse Origini

Stessa Passione

2024

1924-2024

100

Anni